Chi siamo

Frantoio del Grevepesa

Nel 1972 circa 100 produttori agricoli della zona intorno a Firenze si riuniscono in cooperativa

Nel 1972 circa 100 produttori agricoli della zona del Chianti Classico e delle campagne intorno a Firenze si riuniscono in cooperativa con l’obiettivo di promuovere e tutelare l’ambiente, i sapori e le tradizioni legati alla produzione dell’olio extravergine di oliva.

Nasce così la cooperativa “Oleificio fra produttori del Grevepesa” e nel cuore del Chianti Classico sulle sponde del fiume Greve viene costruita una struttura per l’epoca moderna e soprattutto essenziale e funzionale con un potenziale produttivo molto elevato. 

Oggi, con oltre 180 aziende socie, dalle piccole realtà agricole fino alle grandi Aziende Agricole strutturate e rinomate, il Frantoio del Grevepesa ha una capacità produttiva annua di 300.000 litri di olio extravergine di oliva di alta qualità.

Gli oliveti e la raccolta

Gli oliveti dei nostri soci si estendono su un vasto territorio compreso fra le provincie di Firenze Siena, una zona particolarmente vocata alla coltivazione dell’olivo e si caratterizzano per la presenza di numerose cultivar diverse.

Fra queste quelle che hanno maggiore diffusione sono quelle tipiche del territorio, ovvero FrantoioMoraioloLeccino e Pendolino che assieme ad altre cultivar meno conosciute e più rare contribuiscono a rendere ben riconoscibili e unici gli oli che noi produciamo.

La raccolta delle olive inizia verso la metà del mese di ottobre e si conclude entro la metà di dicembre. L’attività viene svolta dai soci del frantoio nelle olivete manualmente per “brucatura”, spesso con l’aiuto di agevolatori elettrici o pneumatici. Grande attenzione è dedicata alla riduzione del tempo che intercorre tra la raccolta e la frangitura che avviene entro 12/24 ore.

Le varietà di olive tipiche del territorio da cui estraiamo il nostro extravergine hanno tempi di maturazione diversificati. Per questo iniziamo a raccogliere le olive che si caratterizzano per una maturazione precoce come il Leccino e poi procediamo con la raccolta di quelle che hanno una maturazione più tardiva come il Frantoio, il Pendolino e infine Moraiolo. Una scelta questa che ci consente di lavorare le olive in frantoio nel momento ottimale di maturazione e di ottenere così un olio extravergine di assoluta eccellenza ed equilibrio.

Frantoio del Grevepesa

Il processo di trasformazione al
Frantoio del Grevepesa

Una volta raccolte le olive vengono conservate in cassette forate da circa 15-20 kg l’una o in bins da 250-300 kg e trasportate entro breve tempo dalle aziende al frantoio.

Appena giunte al frantoio le olive vengono immediatamente defogliate. Vengono poi lavate e avviate alla lavorazione in un frantoio a ciclo continuo a 2 fasi, ovvero senza aggiunta di acqua in fase di estrazione.

La frangitura avviene con un frantoio a martelli dotato di inverter a griglia fissa. La pasta di olive ottenuta dalla frangitura viene avviata alla gramolatura in 6 gramole orizzontali parallele dotate ciascuna di una capacità massima di 600 kg ad una temperatura inferiore a 27° (estrazione a freddo) e per un periodo di tempo molto limitato al fine di evitare lo sviluppo di fenomeni ossidativi.

La successiva fase avviene in un estrattore centrifugo orizzontale che consente la separazione del mosto oleario dalla parte solida (sansa umida e nocciolino).

Il mosto oleario passa infine attraverso un separatore finale verticale dove subisce un processo ulteriore di separazione dall’acqua residua.

L’olio ottenuto viene immediatamente filtrato al fine di liberarlo da micro particelle di acqua, mucillagini e altri eventuali residui sospesi che ne potrebbero pregiudicare la qualità e la conservabilità.

La conservazione

La conservazione del prodotto finito avviene in contenitori di acciaio inox in assenza di ossigeno a temperatura controllata per mantenere inalterate le caratteristiche chimiche e organolettiche dell’olio.

Olio extravergine di Frantoio Grevepesa

Il personale del frantoio provvede infine  all’imbottigliamento e al confezionamento dell’olio grazie ad un moderno e versatile impianto di imbottigliamento in grado di confezionare sotto battente di azoto numerosi formati di bottiglie (da 100 ml a 1lt), bag in box e lattine di ogni tipo.

Frantoio del Grevepesa

GLI OLIANDOLI

Il leone rosso rampante con ramo di olivo costituiva il simbolo della corporazione dell’Arte degli Oliandoli. A Firenze, nella prima metà del XII secolo l’arte facevano parte della corporazione i produttori di olio, i conduttori di frantoi, i venditori di olio all’ingrosso e al minuto. 

L’arte comprendeva anche i ceraioli, i pizzicagnoli, gli ortolani e, per un certo periodo, anche i saponai e San Bartolomeo fu il protettore della corporazione. L’olio non veniva usato solo per scopi alimentari, ma veniva utilizzato anche nella lavorazione dei tessuti e per l’illuminazione delle case e delle strade.

Piazza dell’Olio a Firenze, conserva ancora il nome di uno dei luoghi in cui si svolgeva il mercato specializzato di questo prezioso alimento.
L’antico simbolo della corporazione, compare ancora oggi, in una versione “rinnovata”, in tutti i prodotti del Frantoio del Grevepesa e ne garantisce la qualità e la tradizione di sempre e comunque a regola d’arte…


Certificazioni

BRC Food certificate and IFS
DOP Chianti Classico EVOO

Il Frantoio del Grevepesa vanta la certificazione biologica. Dal 2004 l’Ente di certificazione per il Frantoio è ICEA.

BRC e IFS

Il Frantoio del Grevepesa nel 2012 ha scelto di certificarsi adottando gli standard di qualità BRC e IFS, le principali certificazioni internazionali necessarie per aver accesso ai mercati della GDO.

DOP Chianti Classico

Il Frantoio è inoltre abilitato alla produzione di olio extra vergine di oliva a DOP Chianti Classico

IGP Toscano

Il Frantoio è inoltre abilitato alla produzione di olio extra vergine di oliva  Indicazione Geografica Protetta Toscano.

Premi

Scegli il tuo olio d'oliva extravergine!

Puoi acquistare l’olio direttamente da noi qui su nostro sito, dai produttori a casa tua.